sppgcompleto
sppgcompleto
LogoSPG

Società Scientifica di Psicoanalisi e Gruppoanalisi Italiana

Scuola di specializzazione in

Psicoterapia Psicoanalitica e Gruppoanalitica

Scuola di specializzazione in
Psicoterapia Psicoanalitica e Gruppoanalitica

 

 
Piazza Fontana, 1 - 89131 Ravagnese di Reggio Calabria
Cell. +39 3451838476 / +39 3382840129 - E-Mail: segreteria@sppg.it - Pec: imep.rc@legalmail.it​
 
REGOLAMENTO DELLA SCUOLA

ART. 1 – GENERALITÀ

Il presente regolamento definisce il funzionamento, gli organi e le rispettive funzioni, i criteri di ammissione, i sistemi di valutazione, le modalità per svolgere il training personale e di gruppo, le modalità per ottenere le borse di studio e le abbreviazioni di corso nonché per ottenere un trasferimento da altre Scuole, i requisiti ed i criteri per le abbreviazioni di corso e per il conseguimento del diploma finale di specializzazione della Scuola di Specializzazione di Psicoterapia Psicoanalitica e Gruppoanalitica (da ora in poi SPPG), di durata quadriennale, riconosciuta dal MIUR con Decreto n° 438 del 17 Febbraio 2015 pubblicato sulla G.U. n° 72 del 27 Marzo 2015 rinnovato con Decreto n° 1412 del 5 Giugno 2018 pubblicato sulla G.U. n° 147 del 27 Giugno 2018, con sede a Reggio Calabria, Piazza Fontana n° 1 Ravagnese, CAP 89131.

 

 

ART. 2 – ORGANI DELLA SCUOLA

   
Sono Organi della Scuola:
- l’Ente Gestore;
- il Rappresentante Legale;
- la Direzione Scientifica;
- il Coordinamento Didattico;
- il Comitato Scientifico;
- il Collegio dei Docenti;
- la Commissione valutativa del Bilancio;
- la Segreteria Didattica.

 


ART. 3 – ENTE GESTORE

L’Ente Gestore è la Società Scientifica di Psicoterapia Psicoanalitica e Gruppoanalitica di Reggio Calabria (da ora in poi Società), per il tramite del Legale Rappresentante della Scuola di Specializzazione.

 

 

ART. 4 – RAPPRESENTANTE LEGALE

Il Rappresentante Legale ha la responsabilità legale della SPPG nonchè l’incarico di nominare i componenti degli organi della stessa ed i docenti che devono avere un orientamento dottrinale coerente a quello promosso dalla Scuola. Svolge le attività di Coordinatore Didattico delle attività della Scuola programmando il calendario delle attività didattiche, le date degli esami e delle discussioni di tesina e tesi, gestendo le relazioni tra la Scuola ed i docenti, partecipando alla Commissione d’esami annuale e finale, convocando il Collegio dei Docenti con comunicazione dell’OdG con gli argomenti da trattare almeno 10 giorni prima della data fissata, supervisionando i contatti tra allievi e docenti, garantendo e controllando il corretto svolgimento del tirocinio degli allievi, coordinando la Segreteria Didattica. Compete al Rappresentante Legale inoltre stipulare le convenzioni con enti pubblici e privati per lo svolgimento del tirocinio degli allievi e per gli altri adempimenti istituzionali e firmare le certificazioni agli allievi ed, insieme al Direttore Scientifico ed al Vicedirettore Scientifico, i diplomi finali. Può proporre al Collegio dei Docenti la revoca di qualunque incarico, dando le adeguate motivazioni.
La durata dell’incarico di Rappresentante Legale è quadriennale ed è tacitamente rinnovabile, salvo dimissioni o revoca, che deve essere adeguatamente motivata e richiesta da 2/3 dei componenti del Collegio dei Docenti e quindi  messa all’OdG della prima riunione utile dello stesso. La nomina del successore verrà effettuata dal Collegio dei Docenti.
Il Legale Rappresentante eventualmente revocato può fare ricorso al Collegio dei Probiviri della Società.

 

 

ART. 5 – DIREZIONE SCIENTIFICA

La Direzione Scientifica è rappresentata dal Direttore, dal Vicedirettore e dal Coordinatore Didattico. 
Spetta ai rappresentanti della Direzione Scientifica:
- rappresentare la Scuola in tutti i contesti, ad esclusione di quello giuridico-legale;
- indirizzare e coordinare le attività di ricerca della Scuola d’intesa con il corrispondente organo della Società;
- presiedere le Commissioni per i colloqui d’ammissione, gli esami di valutazione annuali e finale, per la discussione della tesina e della tesi, individuandone i componenti tra i docenti; 
- firmare i diplomi di specializzazione.
La durata dell’incarico di Direttore, Vicedirettore Scientifico e Coordinatore Didattico è quadriennale a far data dalla pubblicazione sulla GU dell’abilitazione della Scuola al funzionamento ed è tacitamente rinnovabile, salvo revoca o dimissioni.

 

 

ART. 6 – COMITATO SCIENTIFICO

Il Comitato Scientifico è formato da tre Componenti, uno dei quali, ricoprente il ruolo di Presidente dello stesso, non deve avere altro incarico presso la SPPG e deve essere un docente universitario di una tra le discipline scientifiche previste dalla normativa attuale. Gli altri due componenti devono essere due psicoterapeuti esperti e rappresentativi dell’approccio teorico di riferimento.
Il Comitato ha il compito di presentare annualmente al MIUR una relazione che illustri l’attività scientifica e didattica svolta della Scuola nell’anno precedente e tutte le variazioni e/o integrazioni che saranno poste in opera nell’anno successivo in qualunque ambito della SPPG.

 

 

ART. 7 – COLLEGIO DEI DOCENTI

Il Collegio dei Docenti svolge le seguenti funzioni :
- valuta eventuali abbreviazioni di corso per coloro che abbiano titolo a riceverle;
- può nominare Commissioni con compiti speciali;
- valuta eventuali cambiamenti del piano di studi;
- valuta eventuali aperture o trasferimenti di sedi periferiche;
- predispone le attività extracurriculari;
- approva le nomine degli Analisti Didatti e degli Analisti Supervisori.

 

 

ART. 8 – ANALISI DIDATTICA, ANALISI IN GRUPPO E SUPERVISIONE

L’analisi in gruppo è obbligatoria e gratuita per gli studenti in quanto il relativo costo è sostenuto dalla scuola.
La supervisione in gruppo dei casi individuali o di gruppo è gratuita in quanto il relativo costo è sostenuto dalla scuola.
L’analisi personale didattica è obbligatoria. Il costo dell’analisi didattica è a carico degli studenti e la sua entità viene determinata dal Collegio dei Docenti.
La supervisione individuale è obbligatoria e deve essere effettuata su almeno due casi singoli ed uno di gruppo non necessariamente terapeutico ed i cui costi o gratuità per lo studente vengono determinati dal Collegio dei Docenti.
Gli Analisti Didatti e Supervisori vengono nominati dal Collegio dei Docenti. Gli aspiranti Didatti devono essere in possesso del Diploma di Specializzazione da almeno 4 anni ed essere soci OPIFER. Gli aspiranti Supervisori devono essere in possesso del Diploma di Specializzazione da almeno 8 anni, essere Didatti ed essere soci OPIFER. Essere in possesso dei titoli non significa avere automaticamente il diritto ad essere nominati Didatti o Supervisori, in quanto il Collegio dei Docenti dovrà valutare anche esperienza, competenza e maturità dei candidati.
L’analisi personale didattica e la supervisione individuale devono essere svolte con i Didatti ed i Supervisori autorizzati dalla Scuola, il cui elenco è disponibile in Segreteria ed On-Line sul sito della Scuola.

 

 

ART. 9 – COMITATO VALUTATIVO DEL BILANCIO

Il Comitato è costituito dal Rappresentante Legale della Scuola e da due membri del Collegio dei Docenti. Ha il compito di redigere il bilancio consultivo dell’anno appena trascorso ed il bilancio preventivo dell’anno successivo.

 

 

ART. 10 – SEGRETERIA DIDATTICA
La Segreteria Didattica ha i compiti di :
-  gestire i contatti con i potenziali allievi, offrendo loro tutte le informazioni richieste;
- curare il protocollo della Scuola;
- fissare i colloqui di ammissione alla Scuola ed informare i candidati circa l’esito del colloquio;
- provvedere al reperimento dei documenti necessari al perfezionamento dell’iscrizione degli allievi;
- inoltrare le comunicazioni agli appositi destinatari le comunicazioni ricevute da altri organi della scuola;
- accertarsi della corretta compilazione dei registri da parte degli allievi e dei docenti;
- consegnare al primo anno e ritirare all’ultimo il libretto di tirocinio ed il libretto formativo;
- aprire ed aggiornare i fascicoli degli allievi, nel quale andranno inserite i risultati degli esami di valutazione annuali, la tesina, la tesi, copia della documentazione rilasciata a qualsiasi titolo, copia dei versamenti economici, copia dei certificati allo stesso rilasciati da convegni, workshop e seminari organizzati dalla scuola, il libretto dei tirocini una volta completato;
- richiedere e consegnare le certificazioni di Analisi Didattica/Personale e di Supervisione Clinica;
- curare tutta la documentazione della scuola;
- rappresentare la scuola negli eventi pubblicitari;
- curare l’organizzazione logistica e di segretariato di convegni, workshop e seminari organizzati dalla scuola.

 

 

ART. 11 - REQUISITI DI AMMISSIONE

Sono ammessi a frequentare la scuola di psicoterapia i laureati in Psicologia  ed i laureati in Medicina e Chirurgia, iscritti ai rispettivi albi. 
I detti laureati possono essere iscritti con riserva ai corsi purché superino l’esame di stato entro la prima sessione utile successiva all'effettivo inizio dei corsi stessi e purché entro i trenta giorni successivi all’abilitazione facciano richiesta di iscrizione all’ordine di pertinenza. In questo caso viene sciolta la riserva e il diploma di specializzazione potrà essere conseguito al termine dei quattro anni regolari (cioè conteggiati per annualità dalla data di iscrizione alla scuola di specializzazione). 
Nel caso in cui uno specializzando ammesso con riserva non riesca ad ottemperare quanto previsto nel comma precedente entro la fine dell’Anno Accademico d’iscrizione, dovrà riscriversi al primo anno anche per l’Anno Accademico successivo; per tale ripetizione dell’annualità non è previsto alcun tipo di costo.

 

 

ART. 12 - CRITERI DI AMMISSIONE

L’ammissione alla scuola è subordinata al superamento di un colloquio che verrà effettuato con i componenti dell’apposito Comitato previsto dalla Scuola e che valuterà le motivazioni e le attitudini dei candidati. Dal momento che la scuola prevede un numero massimo di 20 studenti per ogni anno, raggiunto tale numero le iscrizioni verranno chiuse.

 

 

ART. 13 – MODALITA’ D’ISCRIZIONE
Per partecipare alla selezione di cui all’art. precedente, occorre presentare domanda di partecipazione al colloquio di selezione alla Segreteria della Scuola.
In caso di ammissione a frequentare i corsi, il candidato dovrà provvedere a presentare l’apposita domanda d’iscrizione alla Scuola, indirizzata al Direttore della stessa, effettuare i relativi versamenti e sottoscrivere il contratto d’adesione alla Scuola. Alla domanda andranno allegati copie autenticate dei Certificati di Laurea, di Abilitazione all’Esercizio della Professione (salvo quanto previsto dall’Art. 11), Certificato di Iscrizione all’Ordine (salvo quanto previsto dall’Art. 11 e per quanto previsto dall’Art. 17), Certificato d’Iscrizione all’elenco degli Psicoterapeuti (per quanto previsto dall’Art. 17).
Alla fine dell’Anno Accademico la Segreteria rilascerà o no il Nulla Osta per l’iscrizione all’Anno Accademico successivo. Il Nulla Osta sarà rilasciato solo ed esclusivamente se le tasse d’iscrizione e di frequenza risultino regolarmente versate e gli adempimenti obbligatori per lo studente e previsti dal presente Regolamento siano stati correttamente eseguiti. In assenza di tale Nulla Osta non sarà consentita, per nessun motivo, l’iscrizione all’annualità successiva e dovrà essere ripetuta l’annualità corrente con relativi oneri economici da sostenere.

 

 

ART. 14 – BORSE DI STUDIO

Ogni anno accademico la SPPG, per promuovere lo sviluppo e la diffusione delle conoscenze e delle competenze in ambito psicoanalitico e gruppoanalitico, promulga un bando per l’assegnazione di una o più borse di studio per l’iscrizione al primo anno stabilendone il numero e l’importo per l’iscrizione al 1° anno della scuola stessa.
Possono partecipare al Bando i cittadini italiani:
- in possesso del diploma di laurea in Psicologia o Medicina;
- iscritti all’Ordine degli Psicologi o Medici Chirurghi;
- in possesso del Diploma di Abilitazione all’Esercizio Professionale e che s’impegnino ad iscriversi all’Ordine degli Psicologi o dei Medici Chirurghi prima possibile e comunque non oltre la prima sessione utile dopo l‘iscrizione alla Scuola;
- in procinto di fare l’esame di stato utile per ottenere il Diploma di Abilitazione all’Esercizio Professionale e che s’impegnino ad iscriversi all’Ordine degli Psicologi o dei Medici Chirurghi; entrambe le cose devono avvenire prima possibile e comunque non oltre la rispettiva prima sessione utile dopo l‘iscrizione alla Scuola;
- con reddito ISEE inferiore a 19.001 euro;
- che abbiano presentato la domanda di partecipazione entro il termine stabilito dal bando stesso, insieme ai documenti in esso richiesti.
Le domande di partecipazione sono scaricabili dal sito internet della Scuola, vanno compilate in ogni parte, datate, firmate e corredate della documentazione richiesta. La domanda potrà essere consegnata o tramite raccomandata alla Segreteria della SPPG, Piazza Fontana n°1, Ravagnese, Reggio Calabria, cap 89131.
In caso di spedizione farà fede il timbro dell'ufficio postale accettante.
In alternativa, le domande potranno essere inoltrate, entro e non oltre i termini sopra indicati, anche per via telematica inviando da un indirizzo di PEC personale una mail all’indirizzo PEC della SPPG con i relativi allegati. In questo caso la domanda dovrà essere compilata, stampata, firmata, scansionata e poi inviata o siglata con firma digitale.
Qualora il numero di candidati superasse il numero di 4 La borsa verrà assegnata a coloro che risulteranno essere i primi in graduatoria.
La graduatoria verrà stilata tenendo presente i seguenti criteri: 
- voto di Laurea Specialistica o Magistrale a Ciclo Unico più alto; 
- a parità di voto di Laurea Specialistica e/o Magistrale a Ciclo Unico, la borsa verrà assegnata a coloro che avranno un voto di Laurea Triennale o Magistrale a Ciclo Unico più alto;
-a parità di voto di Laurea Specialistica ed a parità di voto di Laurea Specialistica e Triennale o Magistrale a Ciclo Unico, la borsa verrà assegnata a coloro che saranno di età inferiore;
 -a parità di voto di Laurea Specialistica e Triennale o Magistrale a Ciclo Unico nonché di età, la borsa verrà assegnata a coloro che avranno superato in modo più brillante il colloquio di ammissione alla Scuola;
La graduatoria sarà resa pubblica sul sito della SPPG al termine delle operazioni di selezione. Ai vincitori verrà data comunicazione per via telefonica o telematica e/o a mezzo raccomandata. Entro 7 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione del conferimento della borsa stessa, il vincitore dovrà accettare la borsa di studio, firmando il Regolamento della Scuola. Nel caso in cui qualcuno dei candidati rifiutasse la borsa di studio si procederà allo scorrimento della graduatoria.
Ai sensi dell’Art.13 del D. lgs. 196/2003, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti e trattati, anche successivamente alla eventuale assegnazione della Borsa di Studio, per le tutte finalità inerenti la gestione della scuola.

 

 

ART. 15 - PIANO DI STUDI

Il piano di studi, articolato su 4 anni, prevede 500 ore annue delle quali 80 di insegnamenti di base, 100 di insegnamenti caratterizzanti e 320 di insegnamenti esperienziali (di cui 170 di tirocinio), come esposto nelle seguenti tabelle :

 

 

Copyright ©​  2015  S.P.P.G.
Designed by mbdesign
PRIMO ANNO
SECONDO ANNO
TERZO ANNO
QUARTO ANNO

ART. 16 – COSTI

Il costo complessivo e le modalità di pagamento vengono stabiliti per tutti gli anni della scuola al momento dell’iscrizione e riportati nel contratto allegato alla domanda d’iscrizione. Esso è immodificabile per tutta la durata del contratto, salvo diverso accordo bilaterale.


Nelle tasse versate alla Scuola sono comprese:
-    la frequenza alle lezioni ed alle esercitazioni previste nel piano di studi di cui all’art. 6 del presente Regolamento,
-     l’Assicurazione per svolgere i tirocini, 
-    l’Analisi e la Supervisione in Gruppo prevista nel su esposto piano di studi,
-    tutti gli esami da sostenere compreso quello di Diploma,
-     l’assistenza per compilare la Tesina del 2° Anno e la Tesi del 4°, 
-    la pergamena del Diploma,
-     5 Certificati di Diploma in carta semplice.
Non sono comprese nelle somme versate alla Scuola l’Analisi Personale, eventuali costi accessori (imposta di bollo e altre costi similari), tutti gli altri Certificati dal sesto in poi anche se in carta semplice, la frequenza a Seminari, Workshop, Giornate di Studio non rientranti nel Piano di Studio. I costi o la gratuità della Supervisione Individuale vengono stabiliti dal Collegio dei Docenti. 

 

 

ART. 17 – TRASFERIMENTI DA ALTRA SCUOLA

Il trasferimento da altra scuola è possibile sia se l’orientamento teorico sia similare sia se esso sia differente. Il richiedente sarà ammesso all’anno successivo a quello di provenienza ove lo stesso abbia superato nella scuola di provenienza almeno con la sufficienza o giudizio equipollente gli esami dell’anno precedente.
Il richiedente dovrà produrre unitamente alla domanda il contratto con la scuola, il libretto formativo, il libretto di tirocinio, un’attestazione o autocertificazione delle attività extracurricolari svolte, la documentazione attestante l’analisi personale e la supervisione effettuata,  un’attestazione o autocertificazione di ammissione all’anno successivo.
Per usufruire di questa opportunità il richiedente dovrà fare apposita domanda corredandola del contratto con la scuola, di attestazione od autocertificazione che indichi gli insegnamenti previsti nei 4 anni della scuola frequentata e di copia del diploma di specializzazione o certificazione o autocertificazione attestante il possesso dello stesso. Se la domanda verrà accolta il Collegio dei Docenti potrebbe elaborare un piano di studio individualizzato nel quale verranno indicate le eventuali integrazioni. Le tasse d’iscrizione saranno dovute dall’anno d’iscrizione fino al conseguimento del diploma.

 


ART. 18 – CORSO DI STUDIO AGEVOLATO
Sono previste delle iscrizioni agevolate, alfine di ottenere un’abbreviazione di corso, per i Medici già specialisti in Psichiatria, Neuropsichiatria Infantile, Igiene Mentale, Psicologia Medica o Clinica e per gli Psicologi specialisti in una qualunque branca di Psicoterapia.
Per usufruire di questa opportunità bisogna fare apposita domanda al Direttore Scientifico, corredandola di attestazione od autocertificazione che indichi gli insegnamenti previsti nei 4 anni della scuola frequentata e di copia del diploma di specializzazione o certificazione o autocertificazione attestante il possesso dello stesso nonché del contratto d’adesione alla Scuola. Se la domanda verrà accolta il Collegio dei Docenti elaborerà un piano di studio individualizzato con riduzione del tempo di frequenza. In tale piano di studi individualizzato verranno indicati gli insegnamenti da frequentare; nel primo anno di frequenza il richiedente integrerà i moduli necessari per la sua formazione relativamente al primo e secondo anno della scuola mentre nel secondo anno di frequenza integrerà i moduli necessari relativamente al terzo e quarto anno. Le tasse d’iscrizione saranno quindi dovute solo per due anni.
In alternativa si potrà frequentare normalmente per 4 anni solo nei giorni in cui sono previsti gli  insegnamenti caratterizzanti ed esperienziali ed in tal caso sarà dovuta una tassa d’iscrizione pari al 50% del totale.
I candidati non potranno in nessun caso essere esentati dalla frequenza dei moduli dei 4 anni ritenuti indispensabili dal Collegio dei Docenti in quanto l’abbreviazione di corso non potrà comunque prescindere dall’obiettivo di fornire allo studente una formazione conforme al programma didattico e all’impostazione teorica della Scuola.
Ove in un anno rimangano posti disponibili per il raggiungimento del massimo degli iscritti, superato quindi il numero minimo previsto, essi possono essere ricoperti da Professionisti iscritti da almeno 20 anni e 1 giorno all’albo dei Medici o degli Psicologi con uno sconto totale sui vari versamenti pari al 50% dell’importo previsto ma con obbligo di frequenza quadriennale.

 

 

ART. 19 - OBBLIGO DI FREQUENZA

La frequenza è obbligatoria. Le assenze non potranno superare il 20% del totale; nel caso in cui questo limite venisse superato, non sarà consentita l’iscrizione all’annualità successiva.
Durante l’anno in corso la Scuola si riserva di creare eventi formativi integrativi che potranno valere ai fini del monte orario da raggiungere.
In caso di assenze per seri e giustificati motivi, debitamente documentati, in via del tutto eccezionale, lo studente potrà indirizzare apposita istanza alla Direzione Scientifica, che valuterà la possibilità di iscrizione all’annualità successiva, stabilendo le modalità di recupero del deficit formativo ovvero potrà in alternativa stabilire una deroga al numero massimo di assenze consentite.

 

 

ART. 20 -  TIROCINIO

Il tirocinio è obbligatorio e deve essere svolto per non meno di 170 ore annue presso uno degli Enti o delle Strutture convenzionate con la Scuola. La scelta dell’Ente o Struttura presso cui svolgere il Tirocinio sarà effettuata dallo studente, in accordo con la Scuola. Lo studente ha la facoltà di proporre una convenzione per il tirocinio con un Ente o Struttura interessato/a e non ancora convenzionato/a all’Ufficio competente: l’apposito Comitato della Scuola valuterà la possibilità di convenzionamento. Allo studente sarà consegnato dalla Segreteria (e riconsegnato alla medesima al termine del Tirocinio) un libretto apposito in cui il Tutor annoterà le presenze effettuate e sottoscriverà un giudizio finale sulle abilità conseguite e sulla maturazione raggiunta dall’allievo. Un giudizio positivo è obbligatorio per l’iscrizione all’annualità successiva. L’Assicurazione Obbligatoria per lo svolgimento del Tirocinio viene fornita dalla Scuola.

 


ART. 21 – ADEMPIMENTI VALUTATIVI

Al termine di ogni anno di corso, sono previste delle verifiche scritte e/o orali sul programma svolto durante l’anno, nonché un colloquio di valutazione della maturità raggiunta. Il voto conseguito nelle verifiche e l’esito del colloquio di valutazione concorrono a determinare il passaggio all’annualità successiva. Alla fine del secondo anno è prevista in aggiunta a quanto sopra l’elaborazione e la discussione di una tesina che concorre a determinare il al passaggio al terzo anno. Alla fine del quarto anno è inoltre prevista l’elaborazione e la discussione della Tesi di Specializzazione. 
Prima della consegna della tesi, dovranno essere stati portati in supervisione almeno due casi clinici (che possono essere avviati comunque già dal secondo anno). Tale supervisione deve effettuarsi con un Analista Supervisore della Scuola a scelta dello studente e che dia disponibilità in tal senso.

 


ART. 22 - DIPLOMA

Al termine del Corso di Specializzazione il candidato dovrà richiedere in tempo utile una tesi ad uno dei docenti della Scuola; tale tesi dovrà essere consegnata in Segreteria almeno 1 mese prima dell’esame di diploma e dovrà essere discussa alla presenza di un apposito Comitato nominato dal Direttore della Scuola e dallo stesso approvata. In caso di esito positivo il candidato riceverà il Diploma di Specializzazione in Psicoterapia ad Indirizzo Psicodinamico Individuale e Gruppoanalitico Soggettuale. Tale titolo, legalmente riconosciuto dallo Stato permette l’iscrizione all’Albo degli Psicoterapeuti presso gli Ordini Professionali dei Medici e degli Psicologi (secondo l’Ordine di appartenenza) e legittima all’esercizio della medesima professione.

 


ART. 22 – NOTE FINALI 

Per tutto ciò che non è previsto dal presente Regolamento valgono le normative statali e regionali in materia. In caso di controversie il Foro competente sarà quello di Reggio Calabria.